Tra Kpop, violini e Launchpad, vince la musica

Le differenze tra la musica orientale e musica occidentale sono numerose. Tutti e due i generi sono ascoltati e apprezzati, ma la vera novità, diventata una vera e propria tendenza, arriva dalla Corea e dal Giappone.

La musica occidentale comprende vari generi, dalla musica classica al metal,  dal rap alla salsa. La musica occidentale è quella musica che si sente alla radio, in TV, come sottofondi nelle pubblicità, in spiaggia e, chi più chi meno, la conosciamo tutti. La musica è prodotta sia da strumenti classici, come il pianoforte e il violino, a strumenti più tecnologici come il Launchpad (una tavoletta con 64 tasti che, destreggiandosi con le dita, può aiutare a comporre intere canzoni, usata soprattutto nella musica elettronica dai DJ ). I cantanti non hanno fasce di età predefinite, vanno infatti dai 15-18 anni a 60-65 anni o in alcuni casi anche di più.

Vocaloid_musica_Oriente
I Vocaloid

La musica orientale ha anche somiglianze con quella occidentale: anch’essa ha vari generi, dalla musica classica, con gli strumenti tradizionali come il Biwa (un liuto giapponese dal manico corto) o lo Sho (uno strumento a fiato ad ancia libera composto da 17 canne di bambù) alla musica moderna. La musica che appassiona di più è principalmente quella elettronica, usata come sottofondo nei dorama e negli anime ( i telefilm e i cartoni animati giapponesi ). Gli strumenti elettronici usati sono simili a quelli occidentali, ma le vere novità della musica elettronica orientale sono senza dubbio i cantanti. In Corea sono nati gruppi di giovani cantanti coreani che con le loro voci e le loro abilità nel ballo, principalmente nell’hip hop e nella breakdance, hanno conquistato milioni di adolescenti e già tengono concerti in tutto il mondo. I gruppi più noti sono i BTS, le Red Velvet, gli EXO e le Twice. In Giappone i cantanti non sono solo umani: dal 2004  la Yamaha Corporation ha immesso sul mercato i Vocaloid, dei sintetizzatori software che col tempo non sono rimaste semplici voci trasformate, ma hanno bensì assunto un’ immagine vera e propria. I Vocaloid più famosi sono Miku Hatsune, Kaito, Luka Megurine e Rin e Len Kagamine.

Giorgia Giacoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *