Bari – Visita alla mostra su Anne Frank

Lunedì 20 gennaio 2020 viene inaugurata a Bari la mostra in memoria della Shoah dedicata e intitolata ad Annelies Marie Frank, all’interno del museo civico di Bari.

Il museo civico ha ospitato numerose scolaresche e anche la nostra classe si è recata un pomeriggio a visitare la mostra. C’erano in tutto trentadue pannelli che illustravano, mediante immagini e scritte in inglese e in italiano, il periodo in cui visse Anne Frank ,il tema della persecuzione e dei suoi effetti sulla vita della sua famiglia.
La mostra a nostro parere è riuscita a fornire collegamenti con l’attualità ed è stato interessante il fatto che si focalizzasse, in particolare, sui comportamenti intrapresi dai membri della famiglia e di coloro che l’aiutarono. In conclusione è stato proiettato un filmato, molto interessante, riguardante le varie tappe del nazismo e della vita nei ghetti e nei campi di concentramento degli ebrei.

Anne Frank

Annelies Marie Frank, detta Anne, chiamata Anna Frank in italiano, è stata una giovane ebrea tedesca, divenuta un simbolo della Shoah per il suo diario, scritto nel periodo in cui lei e la sua famiglia, si nascosero in una soffitta di Amsterdam nel tentativo di sfuggire alla persecuzione nazista. Il diario fu ritrovato e pubblicato dopo la  tragica morte di Anne nel campo di concentramento di Bergen-Belsen.

Visse parte della sua vita ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, dove la famiglia si era rifugiata dopo l’ascesa al potere dei nazisti in Germania. Fu privata della cittadinanza tedesca nel 1935, divenendo così apolide e nel proprio diario scrisse che ormai si sentiva olandese e che dopo la guerra avrebbe voluto ottenere la cittadinanza dei Paesi Bassi, paese nel quale era cresciuta.

Nicolò Ricco, Moawad Marian, Giorgia Scannicchio della III E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *